Il nuovo test dello yuan digitale di Pechino presenta

Il nuovo test dello yuan digitale di Pechino presenta bancomat che convertono la valuta digitale in contanti

  • Un video clip dai media commerciali locali offre uno sguardo di prima mano su come lo yuan digitale cinese può essere convertito in contanti tramite i bancomat
  • L’ultimo test dello yuan digitale a Pechino prevede anche l’uso di portafogli hardware basati su carta, compresa una versione avanzata con verifica delle impronte digitali

L’ultimo test dello yuan digitale a Pechino è stato caratterizzato da sportelli automatici che potrebbero convertire la valuta digitale della banca centrale cinese in denaro fisico e viceversa.

La capitale cinese è l’ultima città a condurre un test dello yuan Bitcoin System digitale nel mondo reale. Il test da 1,5 milioni di dollari ha avuto luogo durante le vacanze del Nuovo Anno Lunare all’inizio di febbraio.

Come parte del test, la Industrial and Commercial Bank of China (ICBC) ha fatto debuttare otto bancomat in due delle sue filiali a Pechino che avevano l’icona di e-CNY (yuan cinese elettronico) su di loro.

Un video clip del media economico locale Financial News offre uno sguardo di prima mano su come funziona in pratica la conversione tra lo yuan digitale e il contante fisico.

La funzione è parte integrante della struttura dello yuan digitale che la Cina sta costruendo prima del lancio formale della sua valuta digitale / sistema di pagamento elettronico.

In base al video clip, gli otto bancomat sfoggiano una funzione chiamata “transazione digitale”. Selezionando la funzione, gli utenti possono scegliere se vogliono convertire i contanti in yuan digitali o il contrario.

Il banchiere che dimostra la funzione ha suggerito che per depositare contanti, i clienti devono prima digitare i numeri di telefono che hanno usato per attivare i loro portafogli di yuan digitali. Il processo richiede pochi secondi per accreditare il saldo sul portafoglio mobile degli utenti.

Per convertire gli yuan digitali in contanti, gli utenti devono eseguire la scansione di un codice QR sullo schermo del bancomat utilizzando la loro applicazione portafoglio yuan digitale e poi digitare l’importo in contanti che si desidera ritirare. Dopo pochi secondi, il bancomat consegna il contante richiesto.

Portafoglio hardware e-CNY

Un’altra novità del test di Pechino – rispetto a quelli precedenti condotti a Shenzhen e Suzhou – è stata la possibilità di utilizzare portafogli hardware di yuan digitali, tra cui uno normale e una versione avanzata con verifica delle impronte digitali.

Le immagini del China Economy Daily mostrano che l’hardware sembra simile al prototipo basato su carta che è stato introdotto in un test di Shanghai in un ambiente limitato.

Il lancio è che il portafoglio hardware sarà utile per gli anziani e altri che non sono esperti di telefoni cellulari e applicazioni, anche se, proprio come un portafoglio tradizionale, comporta il rischio di essere perso o rubato.

Secondo il China Economy Daily, la Postal Savings Bank of China ha debuttato una versione più avanzata del portafoglio basato sulla carta, con verifica delle impronte digitali. Solo il proprietario della carta può usarla per pagare le merci in yuan digitali dopo aver verificato le loro impronte digitali sulla carta stessa, ha aggiunto l’uscita.